Area territoriale
CERCA
5X1000
DAI PIU' SPAZIO ALLA SOLIDARIETA':
DONA IL TUO CINQUE PER MILLE AL CENTRO LA TENDA
Progetto inventarsi e reinventarsi cittadini

PROGETTO:

Inventarsi e reinventarsi cittadini

(Perequazione  per la progettazione sociale Regione Campania)

 

Cosa si intende fare?

 

Obiettivo prioritario dell ? intervento consiste nel favorire la progettazione consapevole e sostenibile del progetto migratorio dei ragazzi e delle donne che provano a mettere radici nella nostra comunità, promuovendo il potenziamento, la conoscenza e la consapevolezza delle peculiarità delle culture d ? origine, e contemporaneamente la conoscenza delle caratteristiche del territorio nel quale ci si vuole inserire, favorendo la percezione della propria storia come parte dello sviluppo della comunità.

 

1) Orientare alla scelte

Implementare l ? informazione scolastica e intervenire sulla codifica dei bisogni formativi dei minori, stimolare la partecipazione alla comunità scolastica delle famiglie, individuando anche spazi idonei laddove far interagire docenti, minori e famiglie; favorire la consapevolezza delle proprie risorse e del progetto migratorio in relazione al sistema delle opportunità e dei rischi sociali, culturali ed economici del territorio.

 

2) Sostenere l ? inserimento formativo e linguistico

Si intende far acquisire e rafforzare le conoscenze e competenze funzionali all ? uso della lingua in ambiente scolastico, lavorativo e sociale. Facilitare l ? utilizzo delle metodologie e delle tecniche di comunicazione linguistica per sapere affinare le conoscenze e le tecniche fondamentali, per saper interpretare e redigere testi in italiano corretto e moderno, per rafforzare le abilità linguistiche al fine di migliorare le possibilità di accesso al mercato del lavoro.

 

3) Promuovere la cittadinanza attiva dei migranti

Attraverso laboratori sui diritti e doveri, grazie all ? applicazione della didattica laboratoriale, metodologia innovativa fondata sul ? fare ? , sulla sperimentazione concreta che sostiene i processi di apprendimento e partecipazione, promuove il riconoscimento delle capacità necessarie ma non possedute, la conoscenza della realtà esterna, la progettazione e la promozione di sé, lo sviluppo di competenze psico-sociali e relazionali (comunicare, lavorare in gruppo ? ). In particolare sarà realizzato un laboratorio di giornalismo articolato in 8 percorsi tematici sulle principali problematiche che vivono gli immigrati finalizzato alla redazione di un giornale pensato, scritto e redatto dagli stessi migranti (in lingua italiana come lingua comune agli immigrati presenti sul territorio) per promuovere la conoscenza, il confronto con le istituzioni e la società civile , il dialogo tra popoli e culture. E ? inoltre prevista la realizzazione di un laboratorio espressivo di tecniche teatrali destinato a minori italiani ed immigrati per favorire la comunicazione verbale e non verbale, lo scambio di esperienze e conoscenze, la socializzazione e l ? aggregazione in un clima interculturale.

 

4) Consolidare un modello di mediazione e orientamento interculturale per la promozione della cittadinanza (messa a sistema buone pratiche)

Attraverso un ? azione di sistema consistente in workshop periodici si attiverà un percorso di formazione alle metodologie progettuali. Il percorso coinvolgerà innanzitutto la Cabina di Regia e l ? Equipe di progetto, tuttavia aprendosi al confronto e allo scambio con i diversi saperi ed esperienze degli operatori afferenti ai soggetti di rete: l ? obiettivo è attivare un Equipe flessibile e multi-professionale, in grado di scambiare punti di vista e risorse, nonché condividere le responsabilità. Ci si attende la messa a sistema delle buone pratiche di orientamento, mediazione culturale e promozione della cittadinanza anche attraverso il trasferimento delle esperienze maturate nelle specifico di genere e sull ? educativa per i minori e viceversa. A tale scopo, verrà realizzata una ? cassetta degli attrezzi ? a disposizione dei mediatori culturali e orientatori che informerà tecniche e metodologie di intervento quotidiano. 

Quali attività?

Azione

Destinatari

Territorio

Orientamento scolastico e ai servizi territoriali

80 colloqui

 

Caserta

Laboratori di orientamento formativi e delle competenze rivolti alle donne e ai giovani: n. 4 percorsi

80 iscritti di cui 60 concludono

Salerno

Accompagnamento allo studio e al sistema scolastico italiano

50 minori ed  adolescenti partecipanti alle attività di studio

Caserta

Rafforzamento delle abilità e perfezionamento linguistico: n. 8 corsi di lingua italiana

160 iscritti di cui 120 concludono il percorso

 

Salerno - Caserta

Laboratori diritti e doveri di cittadinanza: n. 2 percorsi

40 iscritti di cui 30 concludono il percorso

Salerno

Laboratorio espressivo: n. 1 percorso

20 iscritti  tra giovani migranti e giovani italiani di cui 15 concludono il percorso

Caserta

Laboratorio di giornalismo: n. 8 percorsi

15/20 partecipanti a ciascun percorso laboratoriale

 

Redazione e pubblicazione di  8  numeri del giornale (tiratura 5000 copie)

Salerno

Laboratorio cittadinanza sulla costituzione: n. 1 percorso

30 iscritti ( giovani migranti) di cui 20 concludono il percorso

Caserta

- Cabina di Regia costituita da quattro rappresentanti della partnership di progetto 

 

- Workshop tematici degli operatori e dei volontari impegnati nel progetto: n. 8 incontri

Monitorare il rapporto fra attività programmate ed attività realizzate

 

Partecipazione attiva alla redazione della cassetta degli attrezzi

 

Partecipazione attiva alla redazione del bilancio sociale di progetto

 

Attivazione di processi di trasferibilità nell ? ambito della propria organizzazione (operatori e volontari non direttamente coinvolti nell ? azione progettuale ) dei paperi e delle pratiche apprese.

Salerno - Caserta

Assemblee di rete: n. 6 assemblee territoriali

Partecipazione attiva agli incontri/assemblee

 

Grado di soddisfazione rispetto alle azioni attivate

 

Validazione del bilancio sociale del progetto

Salerno - Caserta