FORMAZIONE

caosinforma 111



 www.caosinforma.it


L'abbecedario di caosinforma2016 


Sfoglia gli altri  caosinforma



UNO SPOT PER VII edizione


GLI SPOT VINCITORI
PREMIO COMPAGNIA DEGLI AMICI 
- AIL  - FILO ROSSO

PREMIO ENRICO GRECO

PREMIO LA SCUOLA 
SAN TOMMASO D'AQUINO CLASSE 2 B - 
NELLA FORZA DI UN P...


il blog



I DATI DEL SERVIZIO ARIANNA

Servizio di orientamento per i detenuti tossicodipendenti in carcere 


AGENDA CAOSINFORMA 2017



caosinforma 107

LA TENDA: una storia dai mille volti





IMMIGRAZIONE

parole e fatti


Il pensiero della sera 

segui caosinforma  su twitter

twitter.com/caosinforma


 segui caosinforma su facebook


segui caosinforma sul blog 

caosinformablog.blogspot.it


AGENDA 

CAOSINFORMA 2016

Scaricala in formato PDF



IL SERVIZIO ULISSE PSICODIAGNOSI E PSICOTERAPIA INTEGRATA




TRACCE  DI INTEGRAZIONE

Esperienze di integrazione del

 Centro La Tenda

LA TENDA E LA COMUNICAZIONE SOCIALE 


Il blog di FIERAVECCHIA FAMIGLIA


presenta

LO SCAFFALE

I prodotti multimediali di caos 


In versione pdf

il Blog de Lo scaffale


  IMMAGINARIAMENTE


Il materiale didattico




CERCA
LE SEDI
LE SEDI

INFOAREE
LE INFORMAZIONI DALLE AREE
accesso riservato


PROGETTO GIOVANI
FIERAVECCHIA IN RIVA AL MARE


CAOSINFORMA GIOVANI 26



LE INIZIATIVE   DEL PROGETTO GIOVANI

ESTATE UTILE A FIERAVECCHIA 2016

I LABORATORI GRATUITI
  scrittura creativa

v. anche caosinforma giovani n.26


LA SETTIMANA DELLO SPORT



CORSO DI DISEGNO 


LEGGI IL REGOLAMENTO E PARTECIPA ANCHE TU!


 FOTOGRAFIA CREATIVA





per info e iscrizioni
  progettogiovani@centrolatenda.it
tel 089228038
La Tenda a Fieravecchia, 
via Fieravecchia,20, Salerno

COMPAGNIA DEGLI AMICI

Il messaggio di Don Nicola Bari 
e il programma della VI festa della Compagnia degli Amici




5X1000
DAI PIU' SPAZIO ALLA SOLIDARIETA':
DONA IL TUO CINQUE PER MILLE AL CENTRO LA TENDA
I SEMINARI DE LA TENDA

I  SEMINARI  de LA TENDA a FIERAVECCHIA


     


ARCHIVIO

       

COOPERATIVE SOCIALI
LINK UTILI
ARCHIVIO NEWS
20/10/2017 - 23:49:20
caosinforma 110

In questo numero di caosinforma (il 110) dedicato alla competenza del Servant Leader di promuovere e lavorare in cooperazione, riportiamo un approfondimento del metodo cooperativistico ma anche la documentazione di altre esperienze che si muovono nello stesso solco, dentro e fuori il Centro. Come, ad esempio, l'interessante Seminario Nazionale di formazione 2017 per i docenti comandati in Comunità terapeutica, dal titolo "ESSERE DOCENTE IN COMUNITA' TERAPEUTICA TRA EDUCAZIONE E CURA".

Il Seminario  svoltosi a Roma, nei giorni 21 e 22 settembre 2017, presso la sede della Comunità Sant'Egidio, promosso da ASSCUOLAPUNTOCOM, l'Associazione dei docenti comandati presso le Comunità Terapeutiche in forza di un lungimirante articolo
della legge 309/90.
Ebbene, anche in tale esperienza di formazione (di cui riportiamo all'interno di questonumero un'ampia sintesi), è emersa la necessità di una nuova figura di docente che non si limiti ad interagire con i propri allievi all'interno della singola scuola o della singola classe. Ma che si disponga, anche grazie all'esperienza maturata nei contesti comunitari, a favorire scambi, aperture, sinergie e collaborazioni, e a favorire l'integrazione non solo delle competenze comunicative ma anche delle persone provenienti da terre lontane. Per far ciò è necessario imparare ad utilizzare strumenti, tecniche, linguaggi, atteggiamenti inclusivi; capaci, cioè, di adattarsi attraverso il confronto e la collaborazione con l'altro. È un'esigenza che vale per tutti i formatori che vogliono accogliere il cambiamento. A maggior ragione vale per le organizzazioni no profit che,come il nostro Centro di Solidarietà, perseguono la mission dello sviluppo sociale e della promozione della persona, considerata una risorsa ad elevato potenziale, qualunque sia la sua condizione di partenza. Del resto,in tutt'altra circostanza, vale a dire la premiazione del nostro Presidente don Nicola Bari, insignito del premio San Matteo, (v. la cronaca dell'evento all'interno), vincendo una connaturata ritrosia a ricevere "premi ufficiali", si è presentato sul palco contornato da un gruppo di giovani ospiti (immigrati, giovani disabili, ex tossicodipendenti, minori, ospiti di alcune delle 13 strutture del Centro La Tenda), sottolineando ancora una volta come l'esperienza del disagio può rappresentare per ogni persona una grande occasione per riscoprire il senso della propria esistenza nella relazione con l'altro.