CERCA
FORMAZIONE


caosinforma 131


Leggi la versione in pdf



L'Agenda 2019 

del Centro La Tenda


scaricala in pdf


L'agenda online del Centro la Tenda 


caosagenda.wordpress.com

Leggi l'introduzione


caosinforma online



Sfoglia gli altri  caosinforma


Scarica  tutti i caosinforma in pdf


 www.caosinforma.it


caosinforma giovani 33



Scarica l'abecedario familiare in PDF


La Tenda  su facebook



caosinforma INCONTRA 

Le interviste di caosinforma

scarica caosinforma incontra  in pdf


L'AGENDA  2018 

 DEL CENTRO LA TENDA


scarica l'agenda 2018 in pdf



GLI SPOT VINCITORI EDIZIONE 2018





PREMIO MIGLIOR SPOT...2018  

Il futuro,  la mia passione  

I RAGAZZI DEL QUARTIERE


PREMIO SPECIALE COMPAGNIA DEGLI AMICI PER LA SOLIDARIETA' 

UN OCCHIO AL FUTURO
3G SABATINI-MENNA



PREMIO SPECIALE ENRICO GRECO PER L'ORIGINALITA' 


CHE COSA RESTA   

 FFG


PREMIO UNO SPOT PER...LA SCUOLA  

Dici che torneremo a guardare il cielo 

 LICEO ALFANO I


il blog



I DATI DEL SERVIZIO ARIANNA

Servizio di orientamento per i detenuti tossicodipendenti in carcere 


LA TENDA: una storia dai mille volti


IMMIGRAZIONE

parole e fatti


Il pensiero della sera 

segui caosinforma  su twitter

twitter.com/caosinforma


 segui caosinforma su facebook


segui caosinforma sul blog 

caosinformablog.blogspot.it



IL SERVIZIO ULISSE PSICODIAGNOSI E PSICOTERAPIA INTEGRATA


TRACCE  DI INTEGRAZIONE

Esperienze di integrazione del

 Centro La Tenda

LA TENDA E LA COMUNICAZIONE SOCIALE 


Il blog di FIERAVECCHIA FAMIGLIA


presenta

LO SCAFFALE

I prodotti multimediali di caos 


In versione pdf

il Blog de Lo scaffale


  IMMAGINARIAMENTE


Il materiale didattico


skype:live:mario.scannapieco_2?call


   

PROGETTO GIOVANI

UNO SPOT PER 
nona edizione


UNO SPOT PER 

nona edizione
leggi il regolamento



caosinforma giovani n.31

FIERAVECCHIA IN RIVA AL MARE


CAOSINFORMA GIOVANI 26



LE INIZIATIVE   DEL PROGETTO GIOVANI

ESTATE UTILE A FIERAVECCHIA 2016

I LABORATORI GRATUITI
  scrittura creativa

v. anche caosinforma giovani n.26


LA SETTIMANA DELLO SPORT



CORSO DI DISEGNO 


LEGGI IL REGOLAMENTO E PARTECIPA ANCHE TU!


 FOTOGRAFIA CREATIVA





per info e iscrizioni
  progettogiovani@centrolatenda.it
tel 089228038
La Tenda a Fieravecchia, 
via Fieravecchia,20, Salerno

CERCA
LE SEDI
LE SEDI

INFOAREE
LE INFORMAZIONI DALLE AREE
accesso riservato


COMPAGNIA DEGLI AMICI

Il messaggio di Don Nicola Bari 
e il programma della VI festa della Compagnia degli Amici




5X1000
DAI PIU' SPAZIO ALLA SOLIDARIETA':
DONA IL TUO CINQUE PER MILLE AL CENTRO LA TENDA
I SEMINARI DE LA TENDA

I  SEMINARI  de LA TENDA a FIERAVECCHIA


     


ARCHIVIO

       

COOPERATIVE SOCIALI
LINK UTILI
ARCHIVIO NEWS
19/03/2015 - 22:20:50
caosinforma 63

Non esiste solo il disagio conclamato...come quello di chi si droga, di chi si lascia andare nell'alcol, di chi  si distrugge col gioco d'azzardo  o di chi assume  condotte di vita devianti, socialmente violente, auto distruttive...
Questo numero di caosinforma (l'83esimo), dunque, dedicato alla cura del male oscuro, è anche l'occasione per riflettere sui diversi modi di aiutare le persone alla ricerca della loro vera iidentità,  dei diversi approcci psicoterapeutici  e psicodiagnostici  che  la moderna scienza psicologica   mette a disposizione. Con l'obiettivo  ulteriore  di indicarne  una concreta  proposta  di integrazione...

C'è infatti anche un disagio silente, consumato in un'apparente normalità, dentro  la propria coscienza  o il proprio nucleo familiare. Un  disagio che si crea e materializza  spesso nell'isolamento,   nella depressione, nella ossessione di pensieri ricorrenti, in dissociazioni, in frammentazioni mentali,  in lacerazioni coniugali, in conflitti fratricidi, o  nell'appartenenza a ideologie settarie, ancorché legalmente tollerate. 
Un disagio caratterizzato da una fondamentale  disperazione, quasi sempre  ignorato   dagli amici, dai  vicini di casa, dai conoscenti,  e altrettanto spesso consumato nell'indifferenza sociale. Un disagio che investe singole persone ma anche interi nuclei familiari che non chiedono  aiuto anche perché non c'è chi  riesce  ad  ascoltarlo o è disposto a farsene carico. 
Un disagio mimetizzato  che   colpisce   persone e famiglie che non hanno particolari stigmi  sociali o problemi economici, né soffrono di evidente  emarginazione, ma che invece risultano spesso integrati o addirittura invidiati per il tenore di vita che mostrano di possedere   o per l'apparente benessere  di cui godono. 
Un male oscuro che sembra non avere cause riconoscibili ma  che rimanda  a una   sostanziale incapacità di comunicare con se stessi e con gli altri e che  si consuma in una spirale, senza fine e senza fondo,  non meno disperante di chi si droga, si ubriaca, fugge in altri mondi. 
D'altra parte, come rilevato nel precedente numero di caosinforma, l'aumento dei consumi di alcune droghe e la diffusione di dipendenze e comportamenti non legati alla chimica, come il gioco d'azzardo compulsivo, la internet dipendenza, la dipendenza affettiva o da cibo, ma anche l'abuso di alcolici, in particolare tra i giovani. ecc. rendono sempre più evidente la necessità di individualizzare gli interventi. E di conoscere  sin dal primo incontro con la persona che chiede aiuto, i suoi reali bisogni, le sue condizioni, da più punti di vista, per  iniziare a costruire insieme un progetto educativo personalizzato. 
Ciò anche alfine di  provare a fornire risposte, fuori dai circuiti privati (troppo  onerosi economicamente), al disagio psicologico non conclamato  e che  però richiede  competenze specialistiche. Il Servizio ULISSE di  psicodiagnosi, consulenza e psicoterapia nasce da queste premesse e ha l'obiettivo di contribuire all'azione psicoeducativa, attraverso la conoscenza di  risorse e  abilità della persona, della famiglia, dei gruppi, riconosciute ed esplorate con il supporto di figure professionali specialistiche. Propone quindi una pratica  che non riguarda solo l'individuazione e la cura  di un disturbo ma comprende una valutazione generale della personalità e del comportamento del soggetto per  accompagnarlo nel suo processo di riscoperta di sé e del suo progetto di vita. Questo numero di caosinforma, dunque, dedicato alla cura del male oscuro, è anche l'occasione per riflettere sui diversi modi di aiutare le persone alla ricerca del loro centro interiore,  dei diversi approcci psicoterapeutici  e psicodiagnostici  che  la moderna scienza psicologica   mette oggi a disposizione. Con l'obiettivo  ulteriore  di indicarne  una concreta  proposta  di integrazione.