CERCA
FORMAZIONE


caosinforma 131


Leggi la versione in pdf



L'Agenda 2019 

del Centro La Tenda


scaricala in pdf


L'agenda online del Centro la Tenda 


caosagenda.wordpress.com

Leggi l'introduzione


caosinforma online



Sfoglia gli altri  caosinforma


Scarica  tutti i caosinforma in pdf


 www.caosinforma.it


caosinforma giovani 33



Scarica l'abecedario familiare in PDF


La Tenda  su facebook



caosinforma INCONTRA 

Le interviste di caosinforma

scarica caosinforma incontra  in pdf


L'AGENDA  2018 

 DEL CENTRO LA TENDA


scarica l'agenda 2018 in pdf



GLI SPOT VINCITORI EDIZIONE 2018





PREMIO MIGLIOR SPOT...2018  

Il futuro,  la mia passione  

I RAGAZZI DEL QUARTIERE


PREMIO SPECIALE COMPAGNIA DEGLI AMICI PER LA SOLIDARIETA' 

UN OCCHIO AL FUTURO
3G SABATINI-MENNA



PREMIO SPECIALE ENRICO GRECO PER L'ORIGINALITA' 


CHE COSA RESTA   

 FFG


PREMIO UNO SPOT PER...LA SCUOLA  

Dici che torneremo a guardare il cielo 

 LICEO ALFANO I


il blog



I DATI DEL SERVIZIO ARIANNA

Servizio di orientamento per i detenuti tossicodipendenti in carcere 


LA TENDA: una storia dai mille volti


IMMIGRAZIONE

parole e fatti


Il pensiero della sera 

segui caosinforma  su twitter

twitter.com/caosinforma


 segui caosinforma su facebook


segui caosinforma sul blog 

caosinformablog.blogspot.it



IL SERVIZIO ULISSE PSICODIAGNOSI E PSICOTERAPIA INTEGRATA


TRACCE  DI INTEGRAZIONE

Esperienze di integrazione del

 Centro La Tenda

LA TENDA E LA COMUNICAZIONE SOCIALE 


Il blog di FIERAVECCHIA FAMIGLIA


presenta

LO SCAFFALE

I prodotti multimediali di caos 


In versione pdf

il Blog de Lo scaffale


  IMMAGINARIAMENTE


Il materiale didattico


skype:live:mario.scannapieco_2?call


   

PROGETTO GIOVANI

UNO SPOT PER 
nona edizione


UNO SPOT PER 

nona edizione
leggi il regolamento



caosinforma giovani n.31

FIERAVECCHIA IN RIVA AL MARE


CAOSINFORMA GIOVANI 26



LE INIZIATIVE   DEL PROGETTO GIOVANI

ESTATE UTILE A FIERAVECCHIA 2016

I LABORATORI GRATUITI
  scrittura creativa

v. anche caosinforma giovani n.26


LA SETTIMANA DELLO SPORT



CORSO DI DISEGNO 


LEGGI IL REGOLAMENTO E PARTECIPA ANCHE TU!


 FOTOGRAFIA CREATIVA





per info e iscrizioni
  progettogiovani@centrolatenda.it
tel 089228038
La Tenda a Fieravecchia, 
via Fieravecchia,20, Salerno

CERCA
LE SEDI
LE SEDI

INFOAREE
LE INFORMAZIONI DALLE AREE
accesso riservato


COMPAGNIA DEGLI AMICI

Il messaggio di Don Nicola Bari 
e il programma della VI festa della Compagnia degli Amici




5X1000
DAI PIU' SPAZIO ALLA SOLIDARIETA':
DONA IL TUO CINQUE PER MILLE AL CENTRO LA TENDA
I SEMINARI DE LA TENDA

I  SEMINARI  de LA TENDA a FIERAVECCHIA


     


ARCHIVIO

       

COOPERATIVE SOCIALI
LINK UTILI
ARCHIVIO NEWS
27/12/2013 - 01:28:35
caosinforma 69

BUON NATALE DIVERSO

L’augurio con il quale vogliamo aprire questo numero di caosinforma (il 69) è quello di un Buon Natale diverso, in quanto inteso come avvento di una Persona.   Una Persona, che entrando nella storia umana  e nella storia di ciascuno di noi, ci aiuta a diventare …  persone adulte.

Andando oltre la tenera, classica iconografia natalizia del Bambino che rivolge all’umanità il suo sguardo e la sua mano benedicente, noi vogliamo, questa volta, puntare sull’idea di un Dio che ci  restituisca la consapevolezza del nostro personale impegno per affrontare le sfide che abbiamo davanti È anche un invito a non indulgere nell’attesa messianica  di una  risposta  miracolistica al nostro disagio e al nostro desiderio di vedere realizzati i nostri progetti.

L’avvento di Gesù nel panorama della storia, rappresenta, infatti,  l’indicazione di una strada  radicalmente nuova per l’uomo di tutti tempi. Sia ai singoli  che ai gruppi,  infatti, sembrano,  mancare le categorie adeguate per esprimere l’impressione che da lui si riceve.  Sempre, come si ricava dai racconti evangelici, ci si “stupisce”, si è “sorpresi”, a volte  “scandalizzati”,” meravigliati” del suo modo di operare, del suo modo di essere.

L’individuo che si confronta con la sua testimonianza sembra mancare delle associazioni  e delle amplificazioni necessarie per inserire le esperienze che gli vengono da questa persona di Gesù nell’universo interpretativo spirituale  a sua portata di mano.

Coloro che si confrontano con  Gesù cadono paradossalmente  nella confusione, nella paura esistenziale, si sentono completamente sospesi nel vuoto e nel nuovo, perché costretti a uscire dagli schemi, a riformulare le proprie prospettive di vita.

Ma, a ben guardare, questo “qualcosa” di completamente diverso, di spiazzante è tale perché  sollecita  il superamento di un atteggiamento umano tanto antico, profondo e connaturato nel genere umano e che contrasta con l’esigenza di cambiamento, di autonomia, di crescita.

La tendenza cioè a rimanere bambini fuori tempo.

Infatti l’infantilismo, ché di questo stiamo parlando, è quell’atteggiamento della persona che, per debolezza, superficialità, paura,  o per una presunta mancanza di energia, rifiuta di misurarsi con le  responsabilità personali che vengono stimate troppo gravose, smisurate.    Corrisponde alla scelta passiva di  lasciarsi tutelare, sine die,  dal padre e dalla madre o dalle persone che li sostituiscono.

Infantilismo, in altri termini,  è aspettarsi tutto dalla vita, come un tempo dal padre e dalla madre e non disporsi a mettere in gioco se stessi nella vita.

Se questo orientamento è  trascinato  strettamente negli anni successivi  ai primi, quando esso risulta naturale e giustificato,   la personalità si atrofizza anziché costruirsi. Ed è proprio il rifiuto della responsabilità, nelle fasi della vita nelle quali  da tempo si sarebbe dovuto afferrare saldamente il timone, che produce ”l’uomo infantile” o “la donna infantile”.

In buona sostanza, e senza temere di esagerare,   la radice  di tutte problematiche umane sta proprio nell’infantilismo, nel rifiuto di diventare pienamente adulti e con ciò pienamente responsabili.

Questo processo, di fatto regressivo,  non conosce limiti quanto alla varietà delle sue forme. Ci formiamo opinioni infantili anche sulla società  o sul mondo, per cui celebriamo chiassosamente gli istinti  più primitivi come i veri dinamismi umani e finiamo per specchiarci  nel completo della nevrosi collettiva. E, ovviamente, non  risparmia lo stesso rapporto con la religione. Infatti spesso  ci formiamo concezioni infantili anche su Dio, quando pensiamo che non siamo chiamati ad alcuna responsabilità e immaginiamo noi stessi  come bambini  protetti amorevolmente da un padre strapotente.

Di fatto, una volta delusi da tali false aspettative, si getta via ogni concezione del mondo aperta al trascendente anziché riconoscere i nostri personali infantilismi, essendo  in realtà proprio  il rifiuto di diventare adulti o il timore di prendersi delle responsabilità  che ostacola veramente il divenire persona.

Ma l’avvento di Gesù è veramente l’occasione della vita, l’evento spiazzante (e perciò anche scomodo) che ci consente di riscoprire il senso del nostro cammino.

Ed è appunto a questa “diversità” che vogliamo richiamarci per  augurare ai nostri amici e lettori un caloroso e cordiale Buon Natale, e invitarli a ritrovarci sempre più uniti per fare spazio all’Uomo Nuovo  che nasce a Natale.

Questo il motivo  per cui nel presente numero di caosinforma proviamo a dare voce alla fase nuova che il nostro Centro sta vivendo, ri-partendo dalla proposta della Compagnia degli Amici e dando spazio alle diverse iniziative che testimoniano l’impegno personale di ciascuno per trasformare   la nostra realtà quotidiana e  per aprirla alla  domanda impegnativa ma liberante di Gesù.